domenica 23 marzo 2008

Di Pasqua, di un libro e di molto altro...

narrowneck2


Oggi e' Pasqua e oltre alle uova e al coniglio pasquale che porta il cioccolato (molto in voga qui) mi sono venuti dei pensieri. In realta' in mente da qualche tempo ho le parole di un libro di Tiziano Terzani "Un altro giro di giostra".
Il libro racconta come sempre di un lungo, lunghissimo viaggio di ricerca che Terzani intrapprende fuori e dentro di se'. Un tumore diagnosticatogli gli mette in mano un biglietto per partire ed andare ancora una volta in giro per il mondo, suo e nostro.


Ero li' a Messa stamattina in prima fila (perche' a me piace immensamente la prima fila... anche a scuola...forse solo perche' sono un po' sorda... ) con i bambini che stranamente erano bravi e dopo le canoniche letture di Pasqua Father Craig ha iniziato la sua predica. Non lunga, ma toccante. Alcune delle sue parole mi hanno dato una scintilla di intuizione. Lo sapete com'e' no? Sono mesi che rimugino sulle parole di Terzani e sulla sua esperienza. Sono mesi che mi sembra di avere vicino delle "presenze" che mi sostengono, che mi parlano e con cui "virtualmente" dialogo. Sono mesi che trovo dei segni nel fruscio degli alberi e nello sciabordio del mare, nella brezza leggera o nel frastuono del vento. Sono mesi (forse di piu'...) che mi trovo in ascolto, a volte avviene di proposito e quindi in silenzio ascolto e altre avviene senza intenzione: tra le 100000 cose da fare avviene uno stop: un attimo e poi via si ricomincia. Ma quell'attimo li' ragazzi.... che valore e che intensita'! E sinceramente non so se e' perche' sono qui su un'isola o se e' un modo dei sensi di non sentire la distanza tra le persone che amo... Dunque vi dicevo dell'intuizione...

narrowneck


Ecco cosa avevo in mente (riporto qualche passaggio e non tutti quelli che ho sottolineatio nel libro...)


In India si dice che l'ora piu' bella e' quella dell'alba, quando la notte aleggia ancora nell'aria e il giorno non e' ancora pieno, quando la distinzione fra tenebra e luce non e' ancora netta e per qualche momento l'uomo, se vuole, se sa fare attenzione, puo' intuire che tutto cio' che nella vita gli appare in contrasto, il buio e la luce, il falso e il vero non sono che due aspetti della stessa cosa. Sono diversi, ma non facilmente separabili, sono distinti , ma non sono due. Come un uomo e una donna, che sono si' meravigliosamente differenti, ma che nell'amore diventano Uno.


Ora che le giornate si stanno accorciando mi e' capitato un paio di volte di vederlo quel momento. Il cielo mezzo blu e mezzo arancione, mezzo rosa e il sole che sporge per un micro spicchietto... E' in quel momento che ci si riconosce come parte della natura, di un tutto unico per tutti e non solo della societa' umana? Non il solo certo... diciamo che e' uno dei momenti...

Terzani in questo altro passaggio riporta le parole di un vecchio saggio che dice: Aveva capito che il divino e' cio' in cui gli opposti coesistono: tutto e il contrario di tutto; la bellezza e l'orrore; l'odio e l'amore. E' tutto li'. Non c'e' dualita'. ... Kali, la dea della distruzione, quella con la lingua che gronda di sangue e una collana di teschi attorno al collo, e' anche la madre dell'universo, appunto perche' non c'e' creazione senza distruzione. Capisci? La dualita' e' una nostra illusione. siamo noi a voler distinguere fra felicita' e infelicita', gioia e dolore, vita e morte, ma quella distinzione e' falsa. La verita' e' che sono tutt'uno.



La dualita' e' una nostra illusione? Anche la distanza dunque... vista come separazione. Se siamo parte di un tutto le distanze sono solo illusioni (forse create dalle compagnie aeree). I chilometri sono solo un'illusione geografica della mente. E io lo so, e anche alcune delle mie amiche lo sanno. Sanno che il corpo esiste, ma che e' con il cuore che si parla. Alcuni la chiamano telepatia, altri una semplice illusione... ma come spiegarlo a qualcuno che non vuole sentire, che non vuole ascoltare... beh ... vi dico solo una cosa. Mentre parlavo ad una mia amica di questo libro lei mi ha detto:... Noooo sto leggendo lo stesso libro.... Impossibile parlare di coincidenza!!!

E ancora


Son tornato, dopo tanto viaggiare al punto di partenza? A credere solo nella scienza e nella ragione? Son tornato a pensare che il modo occidentale di affrontare i problemi e' il migliore? Niente affatto. Ora piu' che mai penso che niente e' da escludere a priori e che e' sempre possibile trovare qualcuno o qualcosa di prezioso nei luoghi e nelle circostanze piu' imprevedibili. I miracoli? Certo che esistono, ma sono convinto che ognuno deve essere l'artefice del proprio. Soprattutto sono convinto che la nostra conoscenza del mondo e di noi stessi e' ancora estremamente limitata e che dietro alle apparenze, dietro ai fatti, c'e' una verita' che davvero ci sfugge alla rete dei nostri sensi, ai criteri della nostra scienza e della nostra cosiddetta ragione.



Una verita' che sfugge ai nostri sensi, ai criteri della scienza e della mente. Ma si' e' li' lo sappiamo tutti, in fondo, ma la vita materiale rende purtroppo i nostri sensi impermeabili alla verita', al senso delle cose e di questa stessa vita. Ecco oggi durante la Messa Father Craig ha parlato di cose semplici: la luce e l'ombra, la vita e la morte, la felicita' e il dolore... tutto nello stesso tutto. E certo nel Cristianesimo, Gesu' risorge per dimostrarlo, ma appunto lo stesso concetto esiste in India e in chissa' quali altre religioni o credenze. Lo stesso concetto! Lo stesso concetto di non dualita'! La dualita' l'hanno inventata gli occidentali ... il corpo e la mente... separati da barriere di parole, concetti e garbugli di vario genere. Ma a che pro?? Quando la non dualita' e' un concetto cosi' semplice... cosi' "naturale"...


pakiri

A volte mi chiedo com'e' che siamo arrivati fino a qui. Credo che una qualche forza ci abbia spinto fino a qui... c'erano troppi segni e forse noi quasi due anni fa abbiamo semplicemente seguito i segni... chissa'. Ad ogni modo mi faccio e faccio molte domande ... e ho come l'impressione che le risposte arriveranno... basta restare in ascolto.

12 commenti:

valverde ha detto...

Grazie per le tue bellissime parole, ti leggo da tempo e trovo bellissimo il tuo blog. Felice e serena Pasqua da Bologna,ciao valverde

TV Digital ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the TV Digital, I hope you enjoy. The address is http://tv-digital-brasil.blogspot.com. A hug.

valverdeconiglia ha detto...

grazie per il passaggio da me, un bacione val

Carla ha detto...

Ciao Kiaora!
ti ho appena scoperto e devo dirti che anch'io sono un'apassioanta di terzani, il suo libro un altro giro di giostra è stupendo, pieno di pace e tranquillità...Che uomo che deve essere stato! Ho partecipato ad un incontro con il figlio Folco (accanto a me c'era anche la madre) al festival della letteratura di Mantova....

Carla ha detto...

....ed è stato molto interessante, ed emozionante sia per il pubblico che per lui...la mamma deve essere una donna deliziosa...ci siamo incontrate entrambe con gli occhi e mi ha sorriso come se fosse da tanto che ci conoscevamo...il libro "la fine è il mio inizio" se non l'hai letto ti consiglio di farlo perchè merita...
starei qui aparlarne per ore e ore..ma non ho il tempoe lospazio per scrivere....

Carla ha detto...

..infati ti sto inviando tnti post...scusami se mi dilungo ma non riesco a fermarmi..e poi hai scritto e ti stai facendo delle domande molte profonde e belle da ascoltare...io non so perchè sei là dall'altra parte del mondo ma posso dirti che se l'hai fatto con il cuore già questa è una risposta...ti invio un abbraccio virtuale e ti faccio i miei complimenti per i dialoghi, le foto e l'amore che metti nelle cose che fai. Salutida Carla Italy

Gil ha detto...

ma le prime due foto sono per caso scattate a Devonport?

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

I want not concur on it. I assume precise post. Especially the title attracted me to read the sound story.

Anonimo ha detto...

Good post and this post helped me alot in my college assignement. Thank you for your information.