martedì 14 agosto 2007

E mi troverai...

auckland

Le sento passeggiare
nel cuore silenziose
come le rose le rime fioriscono in te...
Mi son detto
un poeta
non scrive soltanto per sé
c'è qualcosa che

arriva di notte
e poi spinge l'inchiostro
puoi trovare

un senso nascosto
una porta che si apre

al confine tra sogno e realtà
Ma il futuro è già in viaggio
incurante del nostro rumore
orizzonti crollati negli occhi di chi guarderà
quella luna
su quel mare lontano
dove i sogni ora attendono

chi liberarli
potrà.

E mi troverai,
se vorrai sai dove cercarmi
e mi troverai

nell'azzurro al tramonto sui campi
e mi troverai

dentro di te...

E ho messo le parole
ad asciugare al sole
come se il vento potesse portarle da te,
ora che
comincia a farmi male

la nostalgia che ho
per quello che ora rivivere

non è possibile
e non dirmi poi
che sarebbe lo stesso
c’è qualcosa di te che oramai

è già parte di me...

E mi troverai,
se vorrai

sai dove cercarmi
finché un giorno poi

capirai che
le cose che cerchi
le hai lasciate qua

dentro di me...

Le sento passeggiare
nel cuore silenziose
come le rose le rime fioriscono in te,
ora che
ho messo le parole

ad asciugare al sole
come se il vento potesse portarle
da te...
Sergio Cammariere

luna auckland


Tra qualche giorno è il compleanno di un'amica.
Un'amica con cui ho diviso la mia gioventù. Feste a non finire, risate, viaggi, amore tanto amore... quell'amore profondo e sincero che ti cresce dentro e che sembra che niente possa incrinare e niente possa fargli male. Con un'amica avevo un legame che faccio davvero fatica a descrivere. Mi sentivo compresa, amata e sentivo di amare molto, moltissimo. Eravamo molto diverse e molto uguali allo stesso tempo. Sentivo di poter imparare molto da lei e tutte le sue contraddizioni ed estremismi mi affascinavano tanto. Ci sono delle amicizie dove si pensa di essere anime gemelle... si fanno le stesse cose e non si capisce chi prenda ispirazione dall'altro, ma non ha molta importanza. Poi sono successe tante cose... Troppe cose che ci hanno allontanate. A volte la vita ti unisce a volte la vita ti divide... chissà... me lo sono chiesto tante e tante volte! Com'è che questa nostra amicizia non sia sopravvissuta alle mareggiate della vita? Come può essere? Quali altre emozioni prendono il sopravvento su quel sentimento profondo che è l'amicizia? Alla fine credo che ci siano dei ricordi vissuti così intensamente che anche la mareggiata più impetuosa non sia in grado di cancellarne l'esistenza. Ci sono dei ricordi che sono lì e saranno sempre lì nel nostro cuore. Sempre. Nonostante tutto...

Quando questa fantastica foodblogger di Cioccolato e Vaniglia mi ha mandato questa canzone ho pensato a lei... e al suo essere ancora tanto dentro di me...
Le canzoni sono come poesie arrivano tra quelle piegoline del cuore che non vogliamo mostrare... troppo dolorose a volte!

A voi dico che avevo bisogno di raccontare questa storia... per spiegare anche questo mio silenzio. Quando le emozioni forti prendono il sopravvento ho bisogno di silenzio (che vi dirò... con tre figli piccoli... è sempre uno stato assolutamente precario e difficilissimo!), e nella mia rumorosa vita familiare si impiega più tempo a trovare quel giusto silenzio che hanno bisogno le emozioni forti.

A lei dico invece che una parte di lei sarà sempre nel mio cuore... nonostante la distanza emotiva e geografica... nonostante tutto mi troverà sempre ... se vorrà...

3 commenti:

Vaniglia ha detto...

Ma Mari.. io sono sempre affascinatissima, e mi stupisco ogni volta, dalle canzoni,perchè entrano nelle "piegoline del cuore"di ogni persona e si adattano alle storie diversissime di ognuno di noi..e ci fanno immedesimare, e alla fin fine, come un libro, sentire più compresi, confortati, insomma dai meno "soli" in senso lato del termine. E ci coccolano un pochino le stranezze della vita. No?
Ci fanno ragionare, riflettere, trovare chiavi di lettura nuove.
L'amicizia, come l'amore, è una delle cose più belle del globo, ma anche una delle più complicate da trovare e soprattutto coltivare, a mo' di piantina, a volte va tutto liscio, a volte invece bisogna proprio lottare ed arrabbiarcisi o anche solo deludercisi su per benino...spero che con questa tua grande amica sia solo una questione di distacco, di tempo, di geografia, e che con calma anche lei capisca che le anime gemelle ^-^ rimangono nonostante tutto, sempre e comunque, e possiate in qualche modo ritrovarvi..Ma secondo me il vento qualche parolina gliela porta!
Confida nel sole, che le faccia asciugare un pochino, coi suoi tempi un po' elefantini magari, ma va beh..
;-)))))
Un abbraccio

inesanna ha detto...

Sto leggendo il "diario" di tua figlia..

Falle i complimenti da parte mia...sarà forse lo stato in cui mi trovo, per cui ho la commozione facile...spero anche a casa di sbirciare qualche volta...

Potrebbe pubblicare un libro....

Ciao

La panza

"questo è il commento di una mia colleguccia incinta, che ha letto il tuo blog.
ciao
mammma"

inesanna ha detto...

Il tempo cambia, cambia le persone, le situazioni si evolvono. I fatti della vita, così come le delusioni, cambiano il carattere, da piccole vi amavate, la vita vi ha cambiato, rimane solo il bel ricordo della "migliori amica"
Non essere delusa, l'importante è avere un ricordo struggente, da tenere nelle "piegoline".
Baci mammma